universitÓ  degli
 studi di bologna

English    HOME   Italiano   
Statistiche    Ergometria      Ricerca    Consumo lipidico   



Il laser

Presso l'Istituto di Medicina dello Sport CONI FMSI di Bologna viene utilizzato un laser a Nd:YAG per la laser terapia di potenza appositamente preparato dalla societa'

DEKA M.E.L.A di Firenze ( Italy ).

Questo laser ( SMARTBEAM ) emette luce coerente alla lunghezza d'onda di 1064 nm, in modo pulsato, con possibilita' di regolazione della densita' di energia per impulso, del livello energetico e del ciclo di emissione; consente cioe' di somministrare valori di energia in maniera differente, adattando i vari parametri alle caratteristiche somatiche dell'individuo trattato.
L' apparecchiatura, per la particolare gestione dell'energia laser, garantisce assenza di fenomeni di accumulo termico e quindi di danno ed e' dotata anche di meccanismi automatici di controllo dei valori energetici onde evitare fenomeni di rebound.
Presso il nostro Istituto di Bologna e' stato effettuato uno studio per valutare l'efficacia dell'impiego della laser terapia di potenza nel trattamento dei problemi muscolo tendinei ed articolari dell'atleta, al fine di evitare, over possibile, il ricorso a pratiche terapeutiche piu' cruenti ed abbreviare i tempi di recupero.
E' stato utilizzato un protocollo di applicazione, da noi studiato e perfezionato in oltre 100 casi trattati fra atleti e non, standardizzato in relazione al tipo, intensita' ed estensione del processo patologico da trattare ( comunque non oltre 10 sedute in 14 giorni per caso ). Ogni soggetto e' stato valutato clinicamente, prima e dopo il trattamento con il laser, sia da un punto di vista obiettivo ( ispezione, reperto palpatorio e manovre per la ricerca di eventuali deficit di stabilita' e funzionalita' ) che soggettivo ( V.A.S 1-10 per il dolore ).
Per verificare l'assenza di fenomeni degenerativi e/o flogistici, imputabili al laser, a carico delle strutture interessate dal trattamento, il protocollo di ricerca ha previsto un controllo per immagini ( rx, eco, tac, rmn a seconda dei casi ) prima e dopo l'intervento con verifica dell'efficacia dello stesso.
Sono state affrontate le piu' frequenti patologie acute e croniche legate alla pratica della attivita' sportiva, classificando i risultati ottenuti in base alla risoluzione della sintomatologia, reperti radiologici e/o ecografici e velocita' di ripresa della attivita' agonistica.
Si sono ottenuti ottimi risultati nel 79 % dei casi trattati in cui si e' verificata la scomparsa della sintomatologia dolorosa accompagnata dalla ripresa di una normale funzionalita'; cio' ha permesso una rapida ripresa delle attivita' di gare e allenamenti.
Nei soggetti che non hanno evidenziato al controllo finale una risoluzione del processo patologico si e' comunque ottenuto una regressione della sintomatologia soprattutto per cio' che riguarda il dolore ( 19 % dei casi trattati ).
Un solo caso non ha mostrato nessun miglioramento.
L' impiego della laser terapia di potenza con emissione nel modo pulsato si e' dimostrato un ottimo presidio terapeutico nel campo della patologia osteo-muscolo-articolare inoltre, vista la rapidita', efficacia e potenza dell'effetto antalgico si propone come una possibile alternativa all'utilizzo dell'anestetico locale nel trattamento delle sindromi algiche localizzate dello sportivo.

Dr. P. Mondardini