La distribuzione standardizzata Standardizza i dati in modo da eliminare i problemi derivanti da misure quantitative diverse.
La distribuzione standardizzata e' quella distribuzione con media 0 e ds 1

Il calcolo del valore z ( cioe' delle unita' standardizzate ) si ottiene nel seguente modo:

Se ci interessa la deviazione standard:
valore che ci interessa / deviazione standard

Se ci interessa l' errore standard
valore che ci interessa / errore standard


Trovato il valore z ( detto t nel caso di campioni fino a 25 ), si cerca nelle tabelle apposite quale e' il valore percentuale corrispondente ....

Il valore trovato deve essere inteso come area sottesa alla curva normale ed e' quello compreso tra -z e +z ....
Per derivare quindi un' area a destra della sottesa si faranno semplici calcoli di sottrazione ... se z = 1, l'area sottesa sara' del 68%, l'area non sottesa sara' quindi 100% - 68% = 32%
Se si vuole considerare solo l'area a destra di z divideremo per due l'area non sottesa ... 32% / 2 = 16%
... e cosi' via

Una o due code?

Una coda e' a sinistra ( cioe' nei valori estremi piu' bassi ) ( z = -1, -2 )
Una coda e' a destra ( nei valori estremi piu' alti ) ( z = +1, +2 ecc. )


Azzolini dr. Pier Lorenzo

e-mail: lorenzo.azzolini@libero.it