università  degli  
 studi di bologna





       


 e' nato a roma il 7 dicembre 1923. laureato in medicina nel 1947, ha  conseguito varie specializzazioni e la libera docenza in medicina dello sport.  e' stato per lunghi anni primario della seconda divisione medicina presso  l'ospedale san filippo neri di roma.


 ha praticato diverse discipline sportive, in particolare rugby. medico federale  della federazione italiana scherma dal 1960, ha seguito tutte le edizioni dei  giochi olimpici, estivi e invernali, come responsabile sanitario delle squadre  olimpiche azzurre. è stato vicepresidente della commissione medica  della fisi e componente della commissione medica internazionale del bob.


 iscritto fra i soci ordinari della fmsi sin dall'anno 1961, dal 1968 al 1972  e' stato consigliere federale della federmedici e quindi dal 1972 al 1975  vicepresidente. eletto presidente della federazione il 15 febbraio 1976, è  stato riconfermato ogni quadriennio fino al 31 gennaio 1992.

 dal 1982 la giunta esecutiva del coni lo ha nominato coordinatore sanitario  della preparazione olimpica. membro della commissione medica del cio sin dal  1985, e' stato componente della giunta esecutiva del coni (1985-88).

    IN MEMORIA
  
 "Ricordare Gustauo Tuccimei a quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo  
e' per me motivo di profonda commozione e ai tempo stesso di profonda  
riconoscenza per quanto ha saputo trasmettermi della sua infinita umanita' ".   
 "Gustavo, nei lunghi anni che abbiamo trascorso lavorando uno a fianco  
all'altro , mi ha permesso di acquisire, oltre all'esperienza, anche la  
capacita' di saper ascoltare le persone con l' intento di superare gli  
eventuali problemi che, di volta in volta si ponevano,  con estrema  tempestivita' ".  

 "La signorilita' dei suoi modi, universalmente riconosciuta, lo avevano portato  a ricoprire quei ruoli prestigiosi che nessun altro Presidente della FMSI  
era riuscito a raggiungere".  

 "Significative sono state le parole del Presidente dei CONI che,  
nell'illustrarne la figura, in chiusura ha espressamente detto:  
 "Una caratteristica che ha contraddistinto la vita di Gustavo Tuccimei  
e che lo rendeva diverse da tanti altri era quella di lavorare in silenzio  
senza cercare ribalte o l'applauso delta platea, cosi come forse  
nel mondo dello sport si dovrehbe lavorare " .  
  
 "Grazie Gustavo"  
  
 Emilio Gasbarrone  
  
  
 

Azzolini dr. P. Lorenzo
e-mail: lorenzo.azzolini@carpi.nettuno.it